• banner

    ambiente


    Pulizia delle spiagge e delle aree sensibili, bilancio di un anno di attività

    Oltre duecento metri cubi di rifiuti raccolti nel corso dell’anno: è questo il dato più significativo che emerge alla fine del 2011 dopo sei mesi di pulizia dei litorali e delle zone più sensibili dell’Arcipelago svolta dal Parco in collaborazione con l’amministrazione comunale ad implementazione di un progetto cofinanziato dalla Provincia Olbia-Tempio. Anche se quella della raccolta dei rifiuti non è una specifica competenza attribuita al Parco dalle norme, l’Ente investe parte delle proprie risorse in questa direzione, consapevole del fatto che per perseguire le proprie finalità istitutive sia necessario contenere quanto più possibile le situazioni di degrado ambientale.

    135° anniversario della morte della Cavalla Marsala, patrocinio e supporto del Parco per l’evento

    Nell’ambito dei festeggiamenti per il Centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, domenica 4 settembre dalle ore 9.30 alle ore 19.00 il Circolo Filatelico Numismatico di La Maddalena, in collaborazione con l’Istituto Internazionale di studi G. Garibaldi – sez. Reg. Sardegna – l’ENPA e con il patrocinio dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, organizza un evento per celebrare, con una rievocazione storica, il 135° anniversario della scomparsa della Cavalla Marsala.

    Recuperato un esemplare adulto di tartaruga marina ferito dall’elica di un gommone

    È stato recuperato l’11 agosto in località Giardinelli a La Maddalena un esemplare adulto di tartaruga marina (Caretta caretta) ferito in modo non grave dall’elica di un gommone, il cui conducente ha immediatamente avvertito l’ufficio ambiente dell’Ente Parco. Tempestiva è stata anche l’attivazione del protocollo previsto dalla “Rete regionale di recupero e di soccorso della fauna marina selvatica”, una struttura - della quale fanno parte il Parco Nazionale di La Maddalena e tutte le altre aree marine protette della Regione Sardegna – finanziata dall’Assessorato alla difesa dell’ambiente presente in tutto il territorio sardo e composta da Centri di primo soccorso e altri Centri di recupero.

    Dune di Bassa Trinita, nuove regole per salvare la spiaggia

    Concluso da poco più di due mesi, l’intervento del Parco di salvaguardia e riqualificazione delle dune costiere di “Bassa Trinita” (Cala Maiore), una delle spiagge dell’Arcipelago più note e proprio per questo soggette a rischio a causa della massiccia pressione antropica estiva, non è servito a stimolare il buon senso dei fruitori. Con un’Ordinanza pubblicata all’inizio di agosto, l’Ente Parco si è visto costretto a ribadire alcuni divieti e a introdurne altri, dal calpestio delle dune al di fuori dei sentieri delimitati alla raccolta di fiori e piante nell’area.

    Punti di immersione protetti (PIP): i gioielli del Parco accessibili ai soli diving autorizzati

    I fondali dell’Arcipelago, veri tesori da proteggere, costituiscono una delle risorse più importanti del Parco di La Maddalena e proprio per il loro valore ambientale i principali siti di immersione sono particolarmente frequentati dai centri diving del territorio. Novità di questa stagione estiva è l’istituzione da parte dell’Ente Parco, grazie all’intenso impegno dell’Ufficio ambiente, dei Punti di immersione protetti (PIP), le cui misure di protezione sono state varate nei giorni scorsi – con la consegna delle bandiere identificative – alla presenza degli operatori autorizzati e del Comandante della Capitaneria di porto di La Maddalena Fabio Poletto.

    Già approvati i documenti finanziari del 2011, nuovi investimenti varati dal Consiglio

    Dopo l’approvazione a tempi record nei mesi scorsi del bilancio di previsione 2011 e del conto consuntivo 2010, l’Ente Parco si prepara ad apportare una variazione al bilancio dell’anno in corso grazie alle maggiori entrate derivanti dall’avvenuto conferimento di finanziamenti e alla destinazione dell’avanzo di amministrazione. Il Consiglio direttivo dell’Ente Parco, in seno all’ultima seduta svoltasi la scorsa settimana, ha infatti varato le linee di indirizzo per la predisposizione della variazione al bilancio 2011.

    Un set fotografico abusivo sulla Spiaggia rosa

    Uno sfregio alla Spiaggia Rosa - da sempre sottoposta a forti vincoli di conservazione che includono il divieto di calpestio - è stato compiuto questo pomeriggio da un'agenzia di pubblicità che, senza alcuna autorizzazione, ha allestito un set fotografico sull'arenile, posizionando addirittura un divano sulla spiaggia. Immediata la segnalazione alle Forze dell'ordine del guardiano della proprietà dell'isola e del personale dell'Ente Parco, impegnato nelle ordinarie attività di monitoraggio; altrettanto tempestivo è stato l'intervento, tuttora in corso, della Capitaneria di porto di La Maddalena. Presente sul posto anche un dipendente dell'Ente Parco.

    La conservazione delle tartarughe marine: un seminario al CEA di Stagnali

    Si svolgerà il 23 giugno prossimo, presso il CEA (Centro di Educazione Ambientale) del Parco a Stagnali (Isola di Caprera), il seminario tematico della Sardegna “La conservazione delle tartarughe marine: esperienze e sfide”, che si svolge nell'ambito del Progetto GIONHA. L’incontro, riservato agli operatori del mare e agli esperti di settore, si inserisce all’interno del ciclo di attività divulgative volte a diffondere tra gli addetti ai lavori le esperienze maturate dai partner nel campo della conservazione degli habitat e delle specie all'interno del Santuario dei cetacei.

    I sentieri di Caprera imbrattati con vernici spray

    Una denuncia contro ignoti sarà presentata dal Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, Giuseppe Bonanno, per segnalare i danni causati da vernici e spray sui graniti dell’isola di Caprera. Tracce di colore rosso sono state lasciate probabilmente per segnalare la sentieristica all’interno dei percorsi che portano alle spiagge di Cala Coticcio, Cala Brigantina e Cala Napoletana: posti a distanza di dieci metri l’uno dall’altro, sono stati individuati da un dipendente dell’Ente Parco nel corso di una visita guidata a una comitiva in visita nell’isola di Caprera.

    “Il Laboratorio della conoscenza”: una nuova struttura per il CEA

    Una nuova struttura del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena è stata inaugurata giovedì 9 giugno alle 15.30 presso il CEA, Centro di Educazione Ambientale a Stagnali: il “Laboratorio della conoscenza”, un moderno e attrezzato spazio di formazione, educazione ambientale e ricerca, è a disposizione di tutti gli istituti scolastici della comunità maddalenina e di quanti vorranno utilizzare i servizi offerti dal nuovo laboratorio didattico.

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 5 visitatori collegati.