• banner

    monitoraggio


    Bilancio di fine anno del Presidente del Parco Giuseppe Bonanno

    Nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina Giuseppe Bonanno, Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, illustra i risultati decisamente positivi di un anno che volge ormai al termine: il 2010 rappresenta infatti una tappa fondamentale nel processo di normalizzazione dell’Ente Parco, avviato circa quattro anni fa, subito dopo il suo insediamento come commissario straordinario. Il Presidente Bonanno parla di un Parco ormai “in movimento”, prospettando per il 2011 un definitivo salto di qualità.

    Centro dei servizi per il lavoro di Olbia - Avviamento al lavoro

    Il Centro dei servizi per il lavoro di Olbia ha pubblicato il Bando per le richieste di avviamento al lavoro, alla cui graduatoria l'Ente Parco ricorrerà per la stipula dei contratti stagionali a tempo determinato per le figure A1. L'avviso, disponibile anche sul sito web del Parco su questa pagina, è stato inviato in data odierna dal Centro dei servizi per il lavoro agli uffici dell'Ente Parco; per la presentazione delle domande sarà necessario recarsi il giorno 10.05.2010 presso la sede del Centro dei servizi per il lavoro di Olbia o la sezione distaccata di Palau.

    Spiaggiamento di gamberetti e meduse "Pelagia noctiluca"

    Lo "spiaggiamento" di piccoli gamberetti di questi ultimi giorni, segnalato da molti utenti all'ufficio ambiente del Parco, si è già verificato in passato, almeno negli scorsi tre-quattro anni, peraltro negli stessi identici siti. Sono stati riportati anche fenomeni di spiaggiamento di meduse Pelagia noctiluca. Secondo le prime valutazioni dell'ufficio ambiente del Parco la situazione è da riportare allo stesso fenomeno, per ora certamente non classificabile ma quasi sicuramente di origine naturale (arrivo correnti fredde, upwelling, etc.).

    Stenella a Baia Sardinia - Aggiornamenti

    Come abbiamo divugato due giorni fa, nella mattinata del 24 febbraio è stata segnalata al Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, dalla Base Logistico Operativa Navale (BLON) del Corpo Forestale di Palau, la presenza di un delfino che nuotava all’interno di Baia Sardinia - Cala Bitta, apparentemente in difficoltà.

    Marangone dal ciuffo, in corso le operazioni di monitoraggio nell'Arcipelago

    Stanno svolgendosi in questi giorni nell’ampia area marina delle Bocche di Bonifacio, che comprende anche il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, le attività di monitoraggio dell’avifauna, ed in particolare quelle relative al marangone dal ciuffo (Phalacrocorax aristotelis desmarestii) condotte da un’équipe scientifica comune sardo-corsa.

    Fitopatie a Caprera, il Parco richiede un contributo straordinario

    Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena è stato impegnato nelle ultime settimane ad affrontare il fenomeno delle fitopatie – ossia delle malattie delle piante – che hanno colpito molti alberi nell’isola di Caprera. Un’ampia area boschiva di notevole valore naturalistico, popolata da lecci e da un folto sottobosco di specie della macchia mediterranea, è infatti interessata da problemi che a lungo termine potrebbero compromettere la sopravvivenza delle piante stesse. In particolare in alcune piante di leccio, sia giovani che adulte, sono presenti in alcune aree del tronco – così come in rami anche più giovani – zone più o meno ampie con lesioni cancerose o “cancri”, come definiti dagli esperti.

    Avvistato questa mattina un esemplare di squalo elefante

    E’ stato avvistato nell’area delle isole Barrettini questa mattina alle ore 12.00 circa, dal personale del Parco addetto al monitoraggio, un esemplare di circa 7 metri di squalo elefante (Cetorhinus maximus). Lo squalo elefante, unica specie della famiglia Cetorhinidae, è il secondo pesce esistente più grande, dopo lo squalo balena; nonostante la sua enorme mole – la sua lunghezza può talora raggiungere anche i 10 metri, mentre il peso può arrivare sino alle 10 tonnellate – si tratta di un animale inoffensivo.

    Primo incontro con Regione e C.F.V.A. per l'istituzione del C.T.A.

    Si è tenuto nella giornata di ieri, 2 dicembre, un primo incontro con alcuni dirigenti della Regione Sardegna e del Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale finalizzato ad avviare un tavolo di confronto che porti in tempi rapidi all’istituzione del Coordinamento Territoriale per l’Ambiente (C.T.A.).

    Mezzo anfibio in zone protette, l’Ente Parco presenta un esposto alle Forze dell’ordine

    In riferimento alle notizie riportate dagli organi di informazioni sulla presenza di un mezzo anfibio nell’area del Parco, ed in particolare nel Passo degli Asinelli in zona marina a massima tutela (zona MA), riportiamo di seguito, sinteticamente, la relazione di servizio contenuta nell’esposto che il Coordinatore del Parco Bruno Paliaga ha già inviato in data odierna alle Forze dell’ordine presenti sul territorio, al fine favorire lo svolgimento delle indagini di loro competenza e l’adozione di provvedimenti conseguenti.

    Cooperazione con le Forze dell’ordine, primi risultati della stagione estiva

    Continua – e durerà per tutto il mese di settembre – l’attività di monitoraggio del personale dell’Ente Parco in tutta l’area marina del Parco; parallelamente iniziano a dare i primi risultati le attività di cooperazione col Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna. Il protocollo sperimentale avviato nelle scorse settimane ha infatti permesso ad alcuni dipendenti della Forestale regionale di essere a bordo dei gommoni utilizzati dal Parco per le attività di monitoraggio.

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 5 visitatori collegati.