• banner

    Liberarsi dai vincoli per liberare il futuro


    Comunicato stampa del 27.02.2007

    Il Parco appoggia le iniziative della Regione Sardegna e degli altri soggetti che si sono schierati contro le servitù militari a Santo Stefano: “Liberarsi dai vincoli per liberare il futuro” Nell’ambito della dibattuta questione del rinnovo delle servitù militari sull’isola di Santo Stefano, il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, dott. Giuseppe Bonanno, appoggia la posizione delle Regione Autonoma della Sardegna e di tutti gli altri soggetti che, ad oggi, hanno espresso parere contrario al piano della Marina per l’utilizzo, per fini militari, di parte dell’isola stessa.

    “La contrarietà alla presenza della base americana da parte di gran parte dell’opinione pubblica non atteneva infatti ad una mera questione di nazionalità, ma si configurava come una posizione avversa ai rischi a cui si esponeva la popolazione locale e l’ecosistema dell’arcipelago. Ritrovarsi con una rinnovata servitù militare che prevede, tra le altre cose, l’istituzione di uno dei depositi armi più grandi d’Italia, ci pone in condizione di immutata preoccupazione per quanto riguarda la sicurezza pubblica e la salvaguardia ambientale”.
    “E’ giunto il momento che Regione, Provincia, Comune e Parco si siedano tutti intorno ad un tavolo e, con progetti alla mano, riescano a definire strategie comuni per uno sviluppo sostenibile e duraturo. Non siamo contrari in assoluto alla presenza della Marina Militare italiana, poiché grazie ai vincoli legati alla sua presenza molte aree del territorio sono rimaste preservate; siamo tuttavia convinti che essa debba fare un salto di qualità. In altri termini, è arrivato il momento che anche la Marina Militare si renda partecipe di una gestione sostenibile del territorio, ed in quest’ottica sarebbe ad esempio auspicabile e interessante sviluppare il ramo ‘Ambiente’ della Marina - Capitaneria di Porto, proprio qui a La Maddalena, sfruttando le scuole già presenti; è in questo modo che, nell’area di un Parco Nazionale, è possibile far convivere esperienze e attività che altrimenti si configurerebbero come antitetiche.

    Va comunque ribadita la totale contrarietà alla avanzata ipotesi di un nuovo congelamento dell’isola di Santo Stefano e, conseguentemente, di tutto il territorio.” Liberare le isole dai vincoli significa rendere il territorio nuovamente e definitivamente fruibile, nonché porre le basi per un futuro concreto sviluppo dell’arcipelago. Da oggi il Parco sarà ampiamente disponibile a collaborare con la Regione Sardegna ed il Comune di La Maddalena, nonché con la Provincia di Olbia-Tempio, in modo che questa obiezione possa raggiungere i più alti livelli istituzionali, per addivenire ad una positiva soluzione del problema.

    Data: 
    27.02.2007
    AllegatoDimensione
    2007-02-27_liberarsi-dai-vincoli-per-liberare-il-futuro.pdf102.89 KB

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 5 visitatori collegati.