• banner

    Uno sguardo alle Cinque Terre


    Comunicato Stampa del 19.04.2007

    Una delegazione dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena si è recentemente recata in visita istituzionale nel territorio del Parco Nazionale delle Cinque Terre, incontrandone il Presidente ed i collaboratori; la gestione di tale Parco costituisce uno degli esempi più riusciti della tutela e della valorizzazione di una preziosissima risorsa ambientale presente nel nostro paese.
    Da un punto di vista strettamente politico, l’aspetto più saliente connesso all’esperienza delle Cinque Terre consiste nella fattiva collaborazione tra le amministrazioni comunali e quella dell’Ente Parco; da un punto di vista elusivamente economico e sociale, invece, il Parco, mediante la creazione di cooperative ONLUS, sulle quali esso stesso effettua un efficace controllo, fornisce circa duecento posti di lavoro, e costituisce, mediante l’elaborazione di una efficace strategia di marketing e di comunicazione, la vera industria delle Cinque Terre.

    Di fatto, mediante la valorizzazione del territorio e dell’identità locale, il Parco, anche grazie alla capacità imprenditoriale dei suoi amministratori, è riuscito a promuovere, attraverso i prodotti tipici, la cultura dei luoghi, la ricerca delle radici e la rappresentazione delle tradizioni, un modello di sviluppo sostenibile e di turismo sostenibile verso cui tendere.
    Il sogno è vedere l’esempio delle Cinque Terre come il futuro a medio termine verso il quale possa andare il nostro Parco; tale esempio, inoltre, costituisce la migliore risposta alle anacronistiche proposte di referendum, ed un concreto modello organizzativo.

    In sintesi, tale modello consiste nel fatto che, dopo aver individuato un obiettivo comune a lungo termine, l’azione amministrativa è conseguita parallelamente, per le reciproche sfere di influenza e di competenza, dai comuni e dal Parco; le azioni degli uni e dell’altro sono complementari e mai antitetiche.
    E’ ovvio che le caratteristiche ambientali e culturali dei due territori non sono perfettamente comparabili, poiché le condizioni sociali e storiche dei due territori sono diverse.
    Tuttavia, l’Arcipelago di La Maddalena potrebbe non essere secondo a nessuno; d’altronde, il solo scenario ambientale ne fa uno dei posti più belli al mondo.

    Ecco perché, per valorizzare e mettere a regime l’economia dell’Arcipelago, occorrerà puntare sulla tipicizzazione delle produzioni e sull’offerta di servizi e di alternative turistiche che spingano i visitatori a scegliere la nostra terra, non solo per il periodo estivo di alta stagione, ma anche in altri periodi dell’anno.
    «Va da sé che questi risultati possono essere conseguiti solo con l’unità d’intenti e con un progetto unico del territorio condiviso con l’amministrazione comunale, come si è dimostrato possibile in altri ambiti territoriali.
    Il Parco ha attivato tutti i canali possibili di comunicazione con gli altri Enti ed ha messo in piedi tutti gli strumenti di compartecipazione che potevano essere utilizzati, dando piena disponibilità di confronto e di dialogo.
    Attendiamo ancora riscontro positivo in questo senso da parte dell’amministrazione comunale.»

    Data: 
    19.04.2007

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 3 visitatori collegati.