• banner

    Secca di Washington e Cala Coticcio, pubblicata l’Ordinanza che riconferma il divieto di pesca


    Comunicato stampa del 29.07.2009

    L’Ente Parco informa il pubblico e i fruitori dell’area del Parco Nazionale che è stata pubblicata nei giorni scorsi l’Ordinanza n. 3 del 2009, con la quale è stato riconfermato il divieto di pesca sportiva – di qualsiasi genere – nella Secca di Washington e a Cala Coticcio, ed è stato stabilito un limite di velocità di tre nodi per tutelare l’incolumità degli  operatori di diving center o utenti che effettuano attività di immersione ricreativa.

    L’adozione dell’Ordinanza si è resa necessaria al fine di fare chiarezza sui divieti già introdotti negli anni passati e di tutelare maggiormente tutti coloro che svolgono frequentemente attività di immersione ricreativa nei due siti. D’altronde l’attuale appartenenza della Secca di Washington e di Cala Coticcio alla zona MB della zonizzazione del Parco Nazionale, individuata dall’Allegato A del D.P.R. 17 maggio 1996, non è conforme all’importanza, sotto il profilo ecologico, dei due siti; proprio per il suo elevato valore ambientale e naturalistico la Secca Washington è infatti diventata, col passare degli anni, un’area ideale per le immersioni ricreative – una delle attività tipiche e caratteristiche dell’ambito marino del Parco – affiancandosi a Cala Coticcio come uno dei luoghi maggiormente frequentati dell’Arcipelago per tale scopo.

    A confermare l’importanza dei due siti è stato anche un recentissimo rapporto scientifico elaborato nell’ambito delle attività di monitoraggio effettuate dal gruppo di lavoro congiunto costituito dal personale dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena e dell’Office de l’Environnement de la Corse, ente gestore della Riserva Naturale di Lavezzi. Dagli esiti delle attività di monitoraggio si è infatti registrato un notevole effetto riserva che conferisce al sito un rilevante valore naturalistico per la significativa presenza, sia in termini di densità sia di dimensioni, di specie protette a livello comunitario o di particolare importanza economica e biologica, con particolare riferimento a norme internazionali e a liste di specie in via di estinzione quali: Convenzione di Barcellona, Convenzione di Washington, Red List I.U.C.N.

    L’Ente Parco ha infine rilevato, anche a seguito delle segnalazioni delle Forze dell’ordine e degli stessi operatori dei centri di immersione, la presenza di rischi per l’incolumità di coloro che effettuano tale genere di attività, introducendo pertanto un limite di velocità pari a tre nodi nelle due aree; i conducenti di mezzi nautici che accedono all’interno di Cala Coticcio e della Secca di Washington dovranno anche prestare la massima cautela e provvedere immediatamente a spegnere i motori dei mezzi in caso di presenza di boe di segnalazione di operatori di diving center o utenti che effettuano attività di immersione ricreativa.


    Data: 
    29.07.2009

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 11 visitatori collegati.