• banner

    Louis Vuitton e Centocinquantesimo, approvato il progetto su Punta Rossa


    Comunicato stampa del 20.04.2010

    Il progetto “Lavori di predisposizione degli interventi di valorizzazione dei beni culturali sull’Isola di Caprera e riqualificazione ambientale da eseguirsi sull’area di Punta Rossa” è stato approvato all’unanimità questa mattina dalla conferenza di servizi convocata dal Presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci, alla quale hanno partecipato anche il Presidente del Parco Nazionale, Giuseppe Bonanno, e l’architetto Giovannella Urban, che ha predisposto nelle scorse settimane il progetto per il Commissario delegato ex DPCM n. 3855 del 05/03/2010 per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    Si tratta dunque di un’idea nata e sviluppata sulle istanze e i suggerimenti del Parco – che già in fase iniziale aveva contribuito a dettagliare, nella propria collaborazione con la Protezione civile, opportunità e criticità dell’area – che ha come obiettivo finale la possibilità di rendere fruibile l’accesso a Caprera e consentire sia l’accesso e la sosta delle vetture in alcune aree dell’isola, sia il percorso pedonale lungo il sistema fortificato, per il raggiungimento di punti privilegiati al fine di assistere allo svolgimento delle regate veliche del Louis Vuitton Trophy.
    Il progetto è stato approvato da tutte le amministrazioni competenti e per renderlo appaltabile dovrà essere predisposto a breve quello esecutivo; dunque per la realizzazione degli interventi, inizialmente previsti per il Louis Vuitton Trophy, occorrerà attendere che il soggetto attuatore dia avvio alle procedure o provveda al trasferimento delle risorse già stanziate per l’evento. Se dunque da un lato il tempo a disposizione desta qualche dubbio, dall’altro è stato appurato che si tratta di progetti funzionali alla gestione dell’Isola di Caprera, che potranno essere comunque realizzati anche in vista dei festeggiamenti per il Centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, che ricorrerà nel 2011 e troverà un importante riferimento nella figura di Giuseppe Garibaldi.

    Alla conferenza di servizi di questa mattina erano presenti, oltre al Presidente dell’Ente Parco e al Coordinatore Bruno Paliaga: per la Regione Sardegna Giandomenico Sabiu, capo di Gabinetto, e l’Ufficio di presidenza; per la Protezione civile il dirigente Nicola Dell’Acqua; per il Comune di La Maddalena il Sindaco Angelo Comiti e il dirigente dell’area tecnica, Pasquale Russo; per la Provincia di Olbia-Tempio la Presidente della Provincia Pietrina Murrighile e il dirigente dell’area ambiente Costantino Azzena; per l’Assessorato alla difesa dell’ambiente della Regione Sardegna Franca Leuzzi, dell’Ufficio SAVI (Sostenibilità ambientale e valutazione d’incidenza); per la Soprintendenza di Sassari il Soprintendente Gabriele Tola; per la Capitaneria di Porto di La Maddalena il Comandante Fabio Poletto. Tutti i convenuti hanno apprezzato il progetto, fornendo piccole prescrizioni che sono accolte in occasione della conferenza approvandone i contenuti.
    Il Presidente dell’Ente Parco Giuseppe Bonanno ha voluto esprimere grande soddisfazione per l’ottimo lavoro svolto dal team di lavoro del Parco, al quale ha partecipato in prima persona: « Voglio ringraziare l’architetto Giovannella Urban, che ha avuto la capacità di sintetizzare ed amalgamare le istanze che fin dall’inizio della fase progettuale l’Ente Parco ha voluto trasmettere alla Protezione Civile per la tutela e la valorizzazione di questi luoghi, sia per il breve che per il lungo periodo. Il territorio di Caprera, esempio straordinario di stratificazione storica ed ambientale, deve necessariamente investire nella valorizzazione di questi due aspetti: recupero della memoria storica dell’isola per poterla “raccontare” ai suoi fruitori da un lato e valorizzazione del suo patrimonio ambientale dall’altro.»
    Il Sindaco di La Maddalena Angelo Comiti ha mostrato apprezzamento per il progetto ribadendo, in vista dei festeggiamenti per il Centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, la necessità di aprire i battenti della Batteria di Arbuticci, già oggetto di progetti di recupero ambientale nel recente passato, per destinarla alla realizzazione del museo “Garibaldi nel mondo”.
    Sindaco e Presidente del Parco hanno ribadito la necessità di creare in futuro meccanismi di accesso all’Isola di Caprera, “santuario” di storia e di natura, incentivando il recupero dei banchinamenti utili ad attivare le “vie d’acqua” di accesso all’isola. Tutti i presenti alla conferenza di servizi hanno infine convenuto sulla necessità di regolarizzare e funzionalizzare l’accesso all’isola sia per le questioni di sicurezza pubblica che di tutela ambientale, salutando con favore la realizzazione di un parcheggio di scambio utile alla mobilità interna dell’isola.

    Data: 
    20.04.2010

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 4 visitatori collegati.