• banner

    Parco Internazionale, Dichiarazioni del Presidente Bonanno e del Presidente di Federparchi Sammuri


    Comunicato stampa del 17.06.2010

    Il Presidente del Parco Giuseppe Bonanno rassicura i sindaci dei Comuni che si affacciano sulle Bocche di Bonifacio: «Il progetto comunitario presentato dal Parco e già finanziato dall’Unione Europea, citato esplicitamente nell’intesa firmata dai due Ministri, è cosa diversa dal Parco Marino Internazionale, seppure esso ne citi il nome e rappresenti anch’esso un fatto storico: infatti per la prima volta in Italia sarà creato uno strumento comunitario (GECT, Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale) che è già una realtà in molti paesi europei e che consentirà di rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra Sardegna e Corsica.

    Il progetto – presentato unitamente all’Office de l’Environnement de la Corse, ente gestore della Riserva corsa delle Bocche di Bonifacio – oltre a perseguire altri importanti obiettivi consentirà di non dimenticare la giornata di martedì 15 giugno, poiché il GECT continuerà a spingere ad ogni livello – locale, governativo e diplomatico – sul tema della formale futura istituzione del Parco Marino Internazionale delle Bocche di Bonifacio, nel quale ovviamente saranno coinvolte le comunità locali e i loro rappresentanti. Poiché tuttavia al momento non esistono altri strumenti di diritto internazionale o comunitario, questa opportunità servirà per capire se il GECT, inteso come istituzione, sarà idoneo alla gestione della futura area protetta internazionale.
    Non dimentichiamoci che nel corso della giornata del 15 giugno abbiamo assistito ad un passaggio fondamentale per lo sviluppo ecologicamente compatibile di tutto il territorio delle Bocche di Bonifacio – in particolare per la tutela dei suoi valori naturalistici e ambientali – e che se è vero che il dibattito sul Parco Internazionale è iniziato una ventina d’anni fa a Santa Teresa, tuttavia è da La Maddalena che il suo processo istitutivo è ripartito con slancio e forza propositiva.
    La capacità di fare rete, di relazionarsi al territorio secondo una visione più ampia, in termini propositivi e di cooperazione attiva, raggiunge – dopo diversi anni di incessante lavoro di cooperazione “sul campo” con i colleghi dell’Office de l’Environnment de la Corse – un obiettivo concretamente misurabile. La ferma volontà e l’attenzione messa in campo dal Ministro Prestigiacomo per il raggiungimento di questa prima tappa del percorso che porterà nei prossimi anni alla realizzazione del Parco Marino Internazionale delle Bocche di Bonifacio, ci fa guardare avanti con fiducia, orgogliosi del lavoro fino a questo momento svolto in piena sintonia con i colleghi francesi e consci dell’impegno che ancora dobbiamo portare a termine. »

    Da sottolineare la presenza del Presidente di Federparchi Giampiero Sammuri alla firma del protocollo d’intesa tra Italia e Francia di martedì scorso: “La presenza di Federparchi all’evento – ha voluto commentare il Presidente – rappresenta un obbligo al quale non ci potevamo sottrarre in considerazione dell’importante passaggio nella vicenda della costruzione del Parco Marino Internazionale delle Bocche di Bonifacio. La firma tra i Ministeri dell’ambiente di Francia e Italia segna un passaggio fondamentale per tutta le rete dei Parchi italiani e apre nuove prospettive di collaborazione intorno alle quali tutte le aree protette sono chiamate a dare il proprio contributo”.

    Data: 
    17.06.2010

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.