• banner

    Inaugurazione del Memoriale Giuseppe Garibaldi - Avvio lavori “Bosco per l’Unità d’Italia”.


    Comunicato stampa del 03.07.2012

    Il 3 luglio Parchi per Kyoto ha inaugurato a Caprera, nel Parco Nazionale di La Maddalena, i lavori per il primo “Bosco per l’Unità d’Italia”. La piantagione simbolica del “primo” dei 3.500 alberelli è avvenuta presso il Museo di Garibaldi alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

    Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena ha accolto con entusiasmo la proposta del Comitato “Parchi per Kyoto” realizzando un progetto di rimboschimento nell’Isola di Caprera che prenderà il nome di “Bosco per l’Unità d’Italia”: una proficua collaborazione incentrata sulla salvaguardia dell’ambiente e sull’obiettivo di ridurre complessivamente le emissioni di gas climalteranti che il Belpaese produce annualmente per il beneficio della nostra nazione e delle generazioni presenti e future. Il progetto di rimboschimento, che prevede la messa a dimora di circa 3.500 piante, è stato avviato ufficialmente il 3 luglio con la piantagione simbolica di un arbusto di corbezzolo presso il Forte Arbuticci, in occasione dell’inaugurazione del nuovo Museo nazionale “Memoriale Giuseppe Garibaldi” alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

    «Abbiamo voluto collegare il tema della compensazione delle emissioni di CO2 alla figura di Garibaldi e realizzare un impianto forestale che possa, crescendo, mitigare gli impatti di questa struttura fino a renderli nulli in futuro. – spiega il Presidente del Parco, Giuseppe Bonanno. – A Caprera si pianterà un albero che riassume diversi simbolismi collegati all’Unità d’Italia e al Memoriale. Innanzitutto racconta, in qualche modo, la natura del luogo: il Forte sede del nuovo Museo nazionale si chiama “Arbuticci”, un nome la cui somiglianza alla denominazione scientifica della pianta che stiamo piantando (Arbutus unedo) non è certo un caso. La pianta è inoltre, oserei dire, la più “italica” della macchia mediterranea per la sua diffusione e per l’analogia con la nostra bandiera: verde la chioma, bianchi i fiori e rossi i frutti. E sono proprio i frutti delle ideologie e dei valori che tanto cari furono a Garibaldi e che animarono il suo agire anche qui a Caprera che vorremmo consegnare al futuro e alle prossime generazioni, grazie alla solidità della storia in cui affondano le radici dell’Italia migliore, l’Italia che noi tutti vogliamo

    Nel suo complesso l’intervento di forestazione, che è già cominciato e sarà terminato entro il 31 dicembre 2012, sta avendo luogo a nord dell’isola, in zona Pian delle Spugne, nella vallata sottostante il Forte Arbuticci, proprio nei pressi del Museo nazionale “Memoriale Giuseppe Garibaldi”.

    Le 3.500 piante da mettere a dimora sono state selezionate tra le specie autoctone, quali sughere, lecci, olivastri e ginepri, che presentano le maggiori condizioni stazionali e sono in grado di assicurare lo sviluppo futuro dell’impianto boschivo contribuendo a migliorare la biodiversità e a frenare gli effetti del cambiamento climatico.

    La realizzazione del progetto, sviluppato dai tecnici dell’Ente Parco in collaborazione con il Comitato Parchi per Kyoto, è stata possibile grazie al contributo del Gruppo Lottomatica attraverso il suo brand “Il Gioco del Lotto”.

    La collaborazione del Gioco del Lotto con Parchi per Kyoto è cominciata nel 2008 con il primo progetto de “I Parchi per l’Italia” e si è sviluppata attraverso quattro successivi interventi di forestazione. Fino a oggi sono stati oltre dodicimila gli alberi piantati grazie all’intervento di Lottomatica che ha così contribuito a compensare le emissioni generate dalla produzione delle schedine del Gioco del Lotto degli ultimi quattro anni.

    Scopo dell’intervento di forestazione nel Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena è aiutare la natura a restaurare i suoi habitat forestali degradati in modo sostenibile e, nel contempo, implementare lo stoccaggio di CO2; l’intervento si basa su operazioni colturali a basso impatto e si inserisce in un contesto ambientale senza sconvolgerne i connotati nell’immediato, ma piuttosto fornendo l’instaurazione di processi spontanei di ricostituzione boschiva.

    «Siamo orgogliosi di realizzare il “Bosco per l’Unità d’Italia” nel Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena – ha dichiarato il Presidente del Comitato Parchi per Kyoto Giampiero Sammuri - in uno scenario naturalistico e paesaggistico di valore assoluto e di inaugurare il nostro progetto contestualmente al museo intitolato a Giuseppe Garibaldi, un eroe che ci ha reso uniti e che tutto il mondo ci invidia. E proprio l’Unità d’Italia rappresenta il valore al quale il nostro Paese deve ispirarsi per affrontare la sfida dei cambiamenti climatici. Una sfida – ha continuato il Presidente Sammuri - che si potrà vincere soltanto se tutte le componenti della nostra società, istituzioni, imprese, organizzazioni e individui percorreranno in modo deciso la strada virtuosa che, fra le altre, ha come tappe fondamentali la tutela del territorio e la conservazione della biodiversità per una crescita che sia “sostenibile”. Il mio ringraziamento va anche al Gruppo Lottomatica che con il suo contributo ci sostiene da sempre e ci ha permesso di realizzare pure questo progetto.»

    Data: 
    03.07.2012
    AllegatoDimensione
    comunicato_stampa_parchi_per_kyoto.pdf1.64 MB

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 4 visitatori collegati.