• banner

    Ospedale Paolo Merlo: la confusione non aiuta


    Comunicato stampa del 10.01.2013

    La notizia del ridimensionamento del numero di posti letto all’interno dell’ospedale Paolo Merlo di La Maddalena che fa seguito al nuovo Piano Aziendale proposto dalla A.s.l di Olbia impone una riflessione seria sulla capacità dell’intera comunità maddalenina di veder rappresentati i propri interessi a tutela di quei servizi essenziali legati in particolare al settore della sanità e dei trasporti. Senza entrare nel merito di scelte e competenze che chiaramente non appartengono alle specifiche finalità dell’Ente Parco, occorre però chiarire che non può essere fatta confusione. L’approssimazione del ragionamento proposto dal Consigliere comunale Pier Franco Zanchetta nell’articolo “Taglio dei posti letto, opposizione all’attacco” rivela ancora una volta la scarsa attitudine all’amministrazione della cosa pubblica da parte di chi è chiamato invece a rappresentare interessi collettivi.

    «La confusione non aiuta, la demagogia forse può essere utile a conquistare simpatie elettorali legate agli umori del momento ma non risolve i problemi, piuttosto li amplifica confondendo le idee – spiega il Presidente del Parco Giuseppe Bonanno – Utilizzare strumentalmente la notizia del ridimensionamento del numero di posti letto all’interno dell’ospedale Paolo Merlo per attaccare l’attività del Parco ripetendo pedantemente una cantilena imbarazzante e non argomentata non è utile a nessuno. Catalogare il Parco tra gli “enti inutili” significa non conoscerne le attività, il bilancio e le possibilità occupazionali che concretamente ne derivano, nonostante lo stesso Consigliere Zanchetta abbia per tanti anni prestato servizio presso la struttura che così tanto oggi è impegnato a contrastare. Mi domando se negli anni di servizio presso il Parco avesse lo stesso pensiero. Siamo comunque purtroppo abituati a questo genere di superficialità, visto che si lanciano strali senza preoccuparsi di verificare le informazioni date o proporre indicazioni concrete per la soluzione dei problemi – conclude Bonanno.  Pensare di poter trasferire risorse destinate alla tutela e alla gestione ambientale verso: ospedali, sanità e decoro urbano significa non conoscere l’alfabeto essenziale della pubblica amministrazione»

    Data: 
    10.01.2013

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 3 visitatori collegati.