• banner

    Casa del Parco, venerdì 24 maggio seminario di presentazione del modello energetico


    Comunicato stampa del 22.05.2013

    Sarà presentato a partire dalle 15.00 di venerdì 24 maggio, presso il Centro di Educazione Ambientale (CEA) del Parco, nel contesto della Settimana del Parco 2013, il modello energetico a cui l’Ente Parco sta dando vita presso la batteria di Zavagli – denominata anche “Casa del Parco” – sull’Isola di Spargi, attualmente in corso di ristrutturazione e destinata ad accogliere la sede delle attività transfrontaliere del G.E.C.T. – P.M.I.B.B., il nuovo organismo di cooperazione tra l’Ente Parco e l’Office de l’environnement de la Corse (OEC), nato a Bonifacio nello scorso mese di dicembre.

    Tra gli interventi del restauro, inquadrato nell’ambito del programma “Marittimo” Italia-Francia 2007-2013, è prevista la realizzazione di un impianto di produzione elettrica a basso impatto ambientale mediante l’utilizzo di energie rinnovabili, che renderà la nuova struttura tecnologicamente innovativa sul piano della sperimentazione di nuove metodologie di produzione energetica.

    L’Ente Parco e OEC si sono posti come obiettivo, nella stesura del progetto e per il futuro del G.E.C.T. – P.M.I.B.B., di elaborare e promuovere metodi e modalità di gestione innovativi in grado di produrre un effetto dinamico su tutto il territorio, e quindi anche strategie di gestione sperimentali in campo energetico.
    Per quanto riguarda la batteria di Zavagli, lo scopo principale del modello che sarà presentato venerdì 24 maggio, è rendere autonoma, in termini energetici, la struttura, tenendo conto dell’imprescindibile vincolo della riduzione al minimo dell’impatto ambientale e del rispetto dei delicati equilibri ecologici dell’isola.

    I lavori a “Casa del Parco”, ormai in fase avanzata, daranno una veste completamente rinnovata all’immobile, nella prospettiva di un suo possibile utilizzo futuro per sfruttare la sua naturale vocazione educativo-formativa del luogo, vista anche la vicinanza a Cala Corsara: la realizzazione del progetto potrebbe infatti offrire al visitatore dell’area la possibilità di apprendere informazioni sulle tecnologie di produzione di energia da fonti rinnovabili e di riqualificare la struttura di Zavagli come centro d’informazione sulla sostenibilità energetica e ambientale in diretto dialogo con il territorio nazionale, proiettandola nel contempo nell’ambito di un avanzato contesto sperimentale internazionale.
    Il modello adottato dall’Ente Parco si sviluppa a partire dalla previsione di mantenere l’intonaco naturale della batteria, che soddisfa i requisiti di risparmio energetico degli edifici, passando poi per l’impianto solare termico, fino ad arrivare all’impianto fotovoltaico, uno degli elementi centrali del progetto, insieme all’utilizzo del microeolico e ad un impianto a idrogeno con cella a combustibile.

     

    Data: 
    22.05.2013

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.