• banner

    Una convenzione per la valorizzazione della cultura agricola di Giuseppe Garibaldi


    Comunicato stampa del 25.02.2014

    È stato sottoscritto dal Presidente del Parco di La Maddalena, Giuseppe Bonanno, dal Direttore del settore Soprintendenza Castello, Musei Storici e Musei Archeologici – Servizio polo raccolte storiche e Case Museo, Museo del Risorgimento del Comune di Milano, Marina Messina, e da Giuseppe Garibaldi, pronipote dell’eroe dei Due mondi e Presidente dell’omonomo Istituto di studi internazionali, un accordo di collaborazione per la realizzazione di iniziative volte a promuovere lo studio, la valorizzazione e la divulgazione della conoscenza e delle attività agricole di Garibaldi sull’isola di Caprera come esempio di capacità dell’uomo di conoscere e approfondire le tecniche agronomiche nel rispetto della natura.
    Attraverso la ricostruzione storica dei luoghi, delle aree tecniche e dei terreni ai quali il Generale dedicò per quasi trent’anni la sua attività, i soggetti firmatari dell’accordo intendono promuovere la cultura agricola tra le popolazioni locali, intervenendo sull’approfondimento storico-scientifico dell’esperienza di Garibaldi con un’analisi delle fonti storiche che ne documentano l’attività a Caprera. Progetti comuni, pubblicazioni, iniziative rivolte alla promozione dell’immagine della figura di “Garibaldi agricoltore”, ricerca di fondi pubblici e privati e, in particolare, uno sguardo rivolto ai canali di finanziamento UE: sono questi gli strumenti a disposizione dei soggetti firmatari dell’intesa, che a loro volta condivideranno le risorse strumentali e documentali necessarie per il raggiungimento degli obiettivi comuni.
    Il Presidente del Parco, Giuseppe Bonanno, spiega i motivi che hanno portato l’Ente a stipulare la convenzione: «Sono ormai diversi anni che l’Ente Parco opera perché la presenza storica di Giuseppe Garibaldi sull’Isola di Caprera rappresenti un’occasione di sviluppo anche in ambito ambientale. In effetti, il Generale non è solo un simbolo dell’impegno politico, ma anche un audace agricoltore consapevole, al contempo, della sfida e del rispetto dovuto alla natura. L’accordo sottoscritto con due partner istituzionali di grande spessore – prosegue Bonanno – è un altro tassello di un mosaico che da tempo cerco di definire per l’isola di Caprera; il coinvolgimento di tali soggetti garantisce l’attivazione di nuove sinergie utili in particolare per allargare la rete di collaborazione, facilitando l’accesso a nuovi canali di finanziamento che ci consentiranno di lavorare su nuove progetti».

    Data: 
    25.02.2014

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 4 visitatori collegati.