• banner

    Sindacati, avvio del dialogo sui temi di competenza della presidenza dell’Ente Parco


    Comunicato stampa del 10.07.2014

    Si è svolto nei giorni scorsi il primo incontro tra il Presidente dell’Ente Parco, Giuseppe Bonanno, e le rappresentanze sindacali territoriali di Cgil, Cisl e Uil; all’ordine del giorno del tavolo di confronto erano i temi strettamente legati alle competenze degli organi d’indirizzo dell’Ente, tra cui la situazione occupazionale legata ai dipendenti a tempo determinato che, con contratti scaduti o in procinto di scadenza, attendevano risposte in merito alle future prospettive legate al fabbisogno dell’Ente Parco.

    Disponibilità al dialogo è stata dichiarata in tal senso dal Presidente Bonanno per verificare le possibilità di tutela delle professionalità acquisite nel corso degli anni di collaborazione all’interno dell’Ente – nel rispetto delle normative vigenti in materia di accesso dall’esterno e senza quindi mortificare la possibilità per altri di poter svolgere esperienze lavorative di tale natura – mediante la sottoscrizione di un accordo, non appena i suoi contenuti verranno definiti concordemente tra gli uffici del Parco e i sindacati.

    L’incontro con i sindacati ha inoltre affrontato il delicato tema relativo all’aumento della dotazione organica dell’Ente Parco, rispetto al quale il Presidente Bonanno ha illustrato le oggettive difficoltà legate alle politiche di taglio operate nel corso degli anni passati dal governo e dal parlamento con le varie leggi finanziarie e gli altri provvedimenti legati alla spending review, e in particolare dal DPCM che a gennaio del 2013 ha ulteriormente ridotto i numeri delle piante organiche di tutti i parchi nazionali italiani, e che ha così avuto l’effetto di annullare quasi completamente lo sforzo compiuto negli anni precedenti dalla stessa presidenza del Parco per portare la dotazione organica dell’Ente dalle 11 unità del 2006 alle 18 del 2009.

    Con le parti sindacali è stata concordata la necessità dell’avvio, con tutte le aree protette presenti in Sardegna, di un confronto che, attraverso il coinvolgimento della Regione, sensibilizzi il Governo e il Ministero dell’ambiente per una nuova stagione nelle politiche di tutela ambientale che non può prescindere da concrete opportunità operative e occupazionali per tutti gli Enti Parco.

    Dopo aver ascoltato le proposte avanzate dalle rappresentante sindacali, in particolare dalla Uil, rispetto a nuove progettualità che possano costituire occasioni di occupazione anche stagionale – aspetto sul quale si renderà comunque necessario un coinvolgimento del Ministero dell’ambiente - il Presidente Bonanno ha voluto sottolineare il lavoro fino a questo momento svolto attraverso progetti e finanziamenti europei, che hanno garantito opportunità lavorative al di là trasferimenti ordinari dello Stato e che, non potendo offrire, per loro stessa definizione, garanzie di stabile occupazione, sono pur sempre un’occasione di assoluto livello per un arricchimento del proprio bagaglio culturale e di crescita professionale, da spendere anche al di fuori del territorio di La Maddalena e della Sardegna.

    Data: 
    10.07.2014

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 2 visitatori collegati.