• banner

    “La tua idea per il Parco”: idee e contributi della comunità maddalenina per il bilancio 2018


    Comunicato Stampa n. 69 del 07.11.2017

    Numerose le email arrivate all’indirizzo @latuaideaperilparco dalle quali emerge una concreta volontà di partecipazione alla gestione delle attività dell’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena da parte della comunità locale. L’iniziativa nata per individuare contributi propositivi in vista della stesura del bilancio di previsione 2018 dell’Ente di via Giulio Cesare si è qualificata come momento di partecipazione e confronto tra cittadini e amministrazione del Parco. Da un lato la segnalazione di iniziative culturali, editoriali, musicali e sportive che nelle volontà dei cittadini chiedono di essere valorizzate o portate a compimento, dall’altro una richiesta di maggiore incisività per quello che riguarda la gestione della pulizia e della raccolta rifiuti sui principali litorali dell’Arcipelago con una richiesta pressante rispetto al posizionamento dei campi boa nelle aree a maggior traffico marittimo.

    «Raccogliamo positivamente la volontà di partecipazione anche critica evidenziata dai cittadini nel recepire lo stimolo lanciato con l’attivazione di questa casella di posta elettronica – spiega il Commissario straordinario Leonardo Deri -  In fase di stesura di bilancio di previsione cercheremo di dare risposte concrete alle indicazioni che sono arrivate. La prima risposta concreta che possiamo dare ai cittadini è quella che a partire dalla prossima annualità prevediamo il raddoppio del numero di boe posizionate in Arcipelago a tutela della prateria di Posidonia oceanica. In tal senso sono arrivate diverse segnalazioni e siamo in grado di investire da subito sul bilancio di previsione le somme necessarie a un’operazione di questo tipo».

    Per quello che riguarda la pulizia dei litorali altro elemento nevralgico emerso dalle sollecitazioni critiche della comunità occorre evidenziare le difficoltà oggettive da parte dell’Ente nel misurarsi con una sfida di carattere globale come quella lanciata dal “marine litter” (spazzatura marina) considerata una delle principali minacce alla biodiversità marina: «Prendiamo atto chiaramente delle segnalazioni critiche legittime che sono giunte in merito alla pulizia dei litorali. Per quello che ci riguarda – continua il Comandante Deri - stiamo ragionando diverse soluzioni da mettere in campo in collaborazione con l’Amministrazione comunale per provare a garantire la pulizia dei principali litorali dell’Arcipelago nelle diverse stagioni dell’anno. Occorre individuare soluzioni amministrative coerenti con le finalità dell’Ente in grado di garantire la pulizia dell’Arcipelago. In questo senso, l’Ente investirà delle somme importanti del proprio bilancio raccogliendo anche alcune indicazioni concrete pervenute dai cittadini».

    Evidenziata in diverse segnalazioni dei cittadini la necessità di una collaborazione più stretta tra tutti i soggetti istituzionali coinvolti nella vigilanza e nel presidio del territorio: «Durante il corso dell’ultima stagione - spiega il Commissario Deri - l’Ente Parco ha lavorato in stretta collaborazione con la Capitaneria di Porto anche alla luce del doppio incarico che sono chiamato a rivestire. Amplieremo questa importante sinergia a prescindere dai ruoli, intensificando i controlli già comunque molto presenti e muovendoci insieme alla Forestale per garantire un presidio del territorio sia a terra che a mare sempre più efficace».

    Data: 
    07.11.2017

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 4 visitatori collegati.