• banner

    La berta maggiore


    Berta maggiore (Calonectris diomedea)

    natura-berta-maggiore_small.jpg Nidificazione certa.
    Specie presente da (febbraio) marzo sino a ottobre (novembre); pochi individui anche in periodo invernale. Le aree di svernamento si trovano prevalentemente lungo le coste dell'Africa occidentale e sud-occidentale (Cramp et al., 1977).
    Diffusa in piccoli e medi insediamenti a Spargiotto, Spargi, Razzoli, Carpa, Santa Maria, Presa, Barrettini, Paduleddi, La Maddalena, Nibani, Mortorio e Camere.
    La popolazione complessiva dovrebbe aggirarsi tra un minimo di 400 e un massimo di 1.800 coppie (cfr. Fozzi et al., 2000), corrispondenti allo 0.8-3.0% della popolazione del Mediterraneo stimata in 50.000-60.000 coppie (Hagemeijer & Blair, 1997).
    Il ciclo riproduttivo si protrae tra maggio e ottobre, il che espone la specie a impatto turistico, almeno nelle colonie più numerose (Spargiotto, Camere, Mortorio).
    Localmente veniva (viene) prelevata dai pescatori e usata come esca per la nasse di aragosta (Mortorio).
    Inserita nell'Appendice 1 della Direttiva CEE "Uccelli selvatici" come specie particolarmente protetta; particolarmente protetta (Sardegna).
    (Vulnerabile) (EUR); Vulnerabile (IT); a più basso rischio (SAR); SPEC 2.

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 7 visitatori collegati.