• banner

    Greenpeace e le Bocche: il Parco ringrazia e ricorda il suo impegno


    Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena ha da circa un anno intrapreso un arduo ma – visti i risultati sinora ottenuti – proficuo cammino di cooperazione con altri enti locali sardi e corsi e l’Office de l’Environnement de la Corse per il rilancio del Parco Marino Internazionale delle Bocche di Bonifacio, iniziativa finalizzata a garantire una maggiore tutela dell’area, spesso attraversata da navi mercantili e petroliere, con elevatissimi rischi per l’ambiente marino dell’Arcipelago.

    Greenpeace sarà presente a Bonifacio il 3 agosto proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza delle Bocche di Bonifacio e il Presidente del Parco Giuseppe Bonanno parteciperà all’evento a bordo della nave ammiraglia di Greenpeace, la Rainbow Warrior, per firmare e lanciare insieme a numerose altre Autorità corse e sarde l’Appello (allegato alla presente) diretto ai Ministri dell’Ambiente in Italia e in Francia che chiede che si prendano provvedimenti efficaci per la tutela delle Bocche di Bonifacio: un obiettivo ambizioso a cui i Ministri devono rispondere.

    Di seguito riportiamo l’appello di Greenpeace:
    La Sardegna si caratterizza per le sue bellezze naturali, a terra e in mare, ancora in gran parte ben conservate. L’avvenire della Sardegna, del suo ambiente e delle sue possibilità di sviluppo economico, dipendono dalla conservazione di questo patrimonio naturale e dei valori culturali ad esso collegati. Greenpeace ha lavorato, e continua a lavorare, per tutelare questo patrimonio, ad esempio sostenendo le attività di pesca tradizionali contro la pesca pirata ed illegale.
    Un caso specifico è quello della pesca al tonno, in cui ci siamo schierati decisamente con le tonnare tradizionali del Sulcis che soffrono della pesca selvaggia alle risorse del mare: dalle « tonnare volanti » alle spadare illegali provenienti da altre regioni italiane e frequenti in Sardegna fino a poco tempo fa, Greenpeace è impegnata a combattere questo saccheggio.
    Un’altra Campagna di Greenpeace che coinvolge anche il territorio della Sardegna, o meglio il suo mare, è quella relativa alla difesa del Santuario dei Mammiferi Marini “Pelagos”, che si estende fino alle coste settentrionali dell’Isola. Abbiamo detto a chiare lettere che questo Santuario è una farsa: nessuna gestione, nessun monitoraggio o controllo specifico, nessuna tutela. Continuiamo a chiedere una gestione seria del Santuario, a cominciare dai sui punti critici.
    Una delle aree più problematiche individuate nel corso delle nostre attività è lo stretto delle Bocche di Bonifacio: un habitat meraviglioso su cui continua a pendere un’inaccettabile spada di Damocle. Com’è noto Italia e Francia hanno vietato il transito di navi con carichi a rischio nelle Bocche, e per ottimi motivi! Purtroppo, tale divieto non si applica a tutte le altre bandiere e in un tratto di mare soggetto a forti correnti e a venti talvolta impetuosi transitano ogni anno tremila imbarcazioni cargo, di cui il 10% trasporta sostanze pericolose. Un’area ricchissima in biodiversità, di notevole valore paesaggistico e turistico, è quindi sottoposta a un rischio di disastro ambientale inaccettabile.
    C’è quindi l’urgenza di prendere decisioni ambiziose e coraggiose, ma soprattutto di prenderle insieme. Greenpeace si sta impegnando affinché l’ecosistema marino delle Bocche di Bonifacio venga adeguatamente protetto e si adottino sistemi di tutela efficaci, quali l’inserimento dello stretto nell’elenco delle PSSA (Aree Marine Particolarmente Sensibili) per vietare il transito di carichi pericolosi, l’avvio del progetto del Parco Marino Internazionale sardocorso delle Bocche di Bonifacio e l’efficace protezione del Santuario dei Mammiferi Marini mediante l’adozione di adeguati piani di gestione.

    Link utili di approfondimento:

    E' possibile scaricare il volantino dell'iniziativa di Greenpeace di seguito.
     

    Data: 
    30.07.2009
    AllegatoDimensione
    Il volantino realizzato da Greenpeace per l'iniziativa761.77 KB
    2009-07-30_greenpeace-e-le-bocche.pdf69.61 KB

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 6 visitatori collegati.