• banner

    Recupero di esemplare di tartaruga marina - Aggiornamenti


    La tartaruga marina recuperata questa mattina, di cui avevamo parlato nel comunicato stampa divulgato nel primo pomeriggio con altri aggiornamenti pubblicati sulla pagina del Parco su Facebook, è ora ricoverata nella clinica veterinaria Duemari di Oristano, convenzionata con la "Rete regionale conservazione mammiferi e tartarughe marini". Il Dott. Paolo Briguglio, della clinica Duemari, ci ha comunicato che si tratta di un esemplare giovane di Caretta caretta, del peso di poco superiore ai 4 kg e con un carapace di 34 cm di lunghezza per 32 di larghezza.

    L'animale è in pessimo stato di nutrizione; fortunatamente le indagini radiografiche permettono di escludere la presenza di corpi estranei e di gravi problemi polmonari. Le prime analisi lasciano supporre che ad aver causato problemi alla tartaruga sia stata una patologia tipica della specie chiamata "cold stunning" (stordimento da freddo): un problema che riguarda i giovani esemplari che vengono sorpresi da un brusco abbassamento della temperatura dell'acqua del mare. Questi animali in questo periodo dell'anno dovrebbero infatti localizzarsi in zone molto più meridionali del Mediterraneo, dove l'acqua è notevolmente più calda.

    La piccola Caretta caretta, la cui prognosi è riservata poiché l'assideramento potrebbe aver causato danni in questo momento non quantificabili, sarà sottoposta alle terapie del caso. Quando saranno disponibili nuove notizie, gli utenti del sito web e gli amici del Parco su Facebook saranno aggiornati in tempo reale. Ovviamente l'augurio del Parco e di tutti coloro che hanno contribuito al suo salvataggio è che presto la piccola caretta possa tornare a nuotare nelle acque dell'Arcipelago.

    Data: 
    30.01.2010

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 9 visitatori collegati.