• banner

    Piano anti incendio: predisposta la prima bozza


    È stata presentata in conferenza di servizi la prima bozza del Piano AIB - Piano Antincendio Boschivo dell’Arcipelago.  Il Piano redatto dai tecnici dell’Ente Parco ed elaborato sulla base delle linee di indirizzo fornite dal Ministero dell’Ambiente per tutte le aree protette, fa riferimento a quello in scadenza, aggiornato sulla base delle nuove indicazioni normative e con un più accurato dettaglio nella definizione del Piano vegetazionale. L’importante documento di programmazione e prevenzione del rischio incendi all’interno dei confini del Parco Nazionale è stato discusso alla presenza dei rappresentanti delle forze dell’ordine: Carabinieri, CTS, CFVA – Corpo Forestale Vigilanza Ambientale, E.F.D.S – Ente Foreste della Sardegna, Capitaneria di Porto di La Maddalena, Amministrazione comunale di La Maddalena, Vigili del fuoco -  Comando di Sassari e Volontari della Protezione Civile.

    All’interno del Piano A.I.B che, una volta approvato dal Ministero dell’Ambiente, avrà validità quinquennale, è stato elaborato un particolare dettaglio dei fattori di rischio. Alla catalogazione obbligatoria, definita dalle indicazioni del Ministero che classifica in tre livelli i fattori di rischio incendio: alto, medio e basso, sono state aggiunti dai tecnici del Parco che stanno elaborando il documento, altri due livelli: medio alto e medio basso, in grado di garantire un più dettagliato monitoraggio dei fattori di rischio incendio riscontrati sul territorio. La scelta è stata assunta in considerazione delle specificità morfologiche e vegetazionali  presenti nell’Arcipelago.

    Particolare attenzione nell’elaborazione del documento è stata dedicata inoltre a quelle che il Piano definisce “zone d’interfaccia”: quelle aree cioè dove il rischio d’incendio boschivo si incrocia con zone urbanizzate o a forte afflusso antropico. Sull’isola di Caprera, in particolare nei mesi estivi, l’incidenza del rischio incendi cresce con il crescere dell’affluenza di turisti.  Unanime il parere dei rappresentanti delle istituzioni presenti in conferenza di servizio sulla necessità di elaborare un efficace piano di comunicazione che consenta, attraverso un adeguato sistema di cartellonistica informativa, di fornire a tutti le indicazioni di base sulle modalità di comportamento da attuare sia per quello che riguarda la prevenzione del rischio sia per la gestione dell’emergenza.

    Data: 
    18.01.2013

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 6 visitatori collegati.