• banner

    Workshop sul tursiope nel Santuario Pelagos - CEA di Stagnali


    Giovedi 28 febbraio si è svolto presso il locali del CEA-Parco Nazionale di La Maddalena di Stagnali, a Caprera, un importante seminario sulla conservazione del delfino tursiope, nell’ambito del progetto internazionale “Delfini Senza Frontiere” (“Dolphins without Borders”), finanziato dalla Fondazione Albert II, Principe di Monaco e dall’Accordo per il Santuario Pelagos, coordinato da l'Istituto Tethys e GIS3M, con partner ufficiali SEA ME Sardinia (l'associazione di La Maddalena che si occupa di studiare i cetacei e di realizzare iniziative di educazione/sensibilizzazione), la Fondazione Acquario di Genova, l''Associazione toscana CETUS e il Dip. di Medicina Veterinaria dell'Università di Sassari.

    Uno degli scopi di Dolphins Without Borders è quello di promuovere la conoscenza e migliorare lo stato di conservazione dei tursiopi nella parte italiana del Santuario Pelagos. L’ambito primario del progetto è il territorio italiano, ma in collaborazione con i ricercatori francesi che lo studiano in area Pelagos.

    Il seminario ha riunito per la prima volta gli enti che in Sardegna si occupano di tutela e conservazione dell'ambiente marino nell'area del Santuario: le istituzioni, i parchi, le forze dell'ordine, le compagnie di whale e dolphin watching, le organizzazioni di ricerca, con un unico scopo: fare il punto sulla conservazione del tursiope, il delfino costiero. Hanno coordinato i lavori Giuseppe Notarbartolo di Sciara e Joan Gonzalvo (Istituto Tethys) e Luca Bittau (SEAME Sardinia).

    Il seminario è servito a rafforzare il legame fra il Santuario Pelagos e le diverse AMP (Aree Marine Protette) presenti nei suoi confini, fornendo un’occasione di confronto e di formazione sulla conservazione del tursiope – una specie protetta molto diffusa lungo le coste del Santuario, che con la sua elevata mobilità può essere considerata un collegamento simbolico, oltre che ecologico tra le varie istituzioni e comunità legate alla conservazione ambientale marina di questa parte del Mediterraneo.

    Con questo seminario, che verrà replicato nei prossimi mesi anche in Liguria e in Toscana, ci si è proposti di facilitare il collegamento professionale tra tutti i diversi soggetti legati alla pratica della conservazione marina, tra cui gestione, monitoraggio, ricerca, educazione e sensibilizzazione, riuniti sotto l’ombrello del Santuario Pelagos.

    Numerosi i partecipanti: personale del Parco Nazionale Arcipelago di La Maddalena (che ha ospitato l'evento), dell'AMP di Tavolara-Punta Coda Cavallo, dell'ISPRA, delle Forze dell'Ordine che operano a mare (Capitaneria di Porto di La Maddalena, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna), ONG che si occupano di conservazione del tursiope (CRAMA Asinara) rappresentanti dei Comuni di La Maddalena e Palau e, per la prima volta, anche gli operatori economici che svolgono attività di dolphin e whale watching in Sardegna, che hanno fatto di questa risorsa un attività economica sostenibile: Orso Diving-Whale Watching Sardinia, Isule e Futurismo Asinara. La presenza di una popolazione di delfini rappresenta infatti, oltre che un indicatore dello stato di salute del mare, anche un valore aggiunto alle risorse marine costiere e un forte attrattore turistico.

    Il seminario ha trattato diversi argomenti: biologia, ecologia e problematiche di conservazione della specie a livello Mediterraneo, regionale e locale, con particolare riferimento alla popolazione locale, le necessità di conservazione, le tecniche di monitoraggio, la sensibilizzazione, networking, stakeholder engagement, ed è terminato con una sessione dedicata a una discussione dei temi trattati. 
    Le numerose domande e spunti di riflessione hanno testimoniato l'interesse per questo argomento, che presenta aspetti anche problematici, come l'interazione con le attività della pesca professionale.

    Data: 
    07.03.2019
    AllegatoDimensione
    IMG_7716 (1).jpg1.42 MB
    IMG_7751.jpg1.4 MB
    IMG_7752.jpg1.28 MB

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 1 visitatore collegati.