• banner

    Il Presidente Bonanno: è un Parco in movimento il 2010 anno della svolta


    «Le cifre affermano con chiarezza che il 2010 ha rappresentato un anno fondamentale nel processo di normalizzazione dell’Ente parco, avviato circa quattro anni fa». Lo ha annunciato senza nascondere la propria soddisfazione nella conferenza stampa di fine anno il presidente Giuseppe Bonanno, parlando di un Parco dell’arcipelago ormai «in movimento», e di un definitivo salto di qualità per l’istituzione previsto nel 2011. di Andrea Nieddu (La Nuova Sardegna del 04.01.2011)

    Per il dirigente lo dimostra il fatto che alla fine del 2006 l’amministrazione non poteva contare su alcun dipendente a tempo indeterminato, che veniva assunto con contratto di collaborazione, che in molti casi veniva rinnovato di mese in mese, e quindi fondava le proprie basi sul precariato e sull’incertezza dei lavoratori. «Ebbene, nell’arco di appena un anno l’Ente parco è passato da appena otto dipendenti a tempo indeterminato a ventitre, grazie ai concorsi svoltisi a dicembre.
    Per il 2011 - annuncia - sarà confermato l’impiego del personale stagionale degli anni passati, incrementando addirittura il numero di assunti, che raggiungeranno le 40 unità, contro le 24 utilizzate normalmente nel corso delle passate stagioni estive». Sarà inoltre costituita una squadra che si occuperà di garantire il decoro dei principali arenili delle isole minori, oltre al personale che sulle spiagge darà accoglienza e informazioni ai turisti. «La possibilità di avere personale a presidio del territorio consentirà - spiega Bonanno - di perseguire due importanti scopi: disincentivare i comportamenti «cafoni» tipici del periodo estivo e informare sui servizi che il territorio può offrire ad esempio, dove smaltire la spazzatura o come effettuare la raccolta differenziata».

    Il presidente Bonanno ha annunciato che per il 2011 l’Ente parco sta valutando la possibilità di effettuare la raccolta dell’immondizia prodotta dal turismo nautico tramite apposite imbarcazioni. Novità anche per il 150º anniversario dell’unità d’Italia col progetto «Garibaldi agricoltore», voluto e sviluppato dallo stesso presidente Bonanno e per il quale sono stati sbloccati fondi che ammontano complessivamente a 1.800.000.
    Sono destinati prevalentemente alle assunzioni di personale a tempo determinato, ed in particolare alla creazione di una squadra tecnica di progettisti - che in parte è già stata costituita - per svilupperà l’asse portante del piano di recupero e riqualificazione di Caprera, curandone sia gli aspetti paesaggistici sia quelli relativi ai sentieri, oltre ad un gruppo di lavoro composto da operai che svolgeranno le operazioni di manutenzione del territorio in accordo con l’Ente Foreste.

    Fra le novità importanti, sempre riguardo al rapporto con gli enti locali, c’è la notizia della convocazione da parte del presidente della Regione, Ugo Cappellacci, di una riunione della Comunità del parco, organismo previsto dalla legge 394/1991 e che si era sciolto a tutti gli effetti nel 2007. La data dell’importante - e quasi storico - incontro è il 17 gennaio prossimo; all’ordine del giorno sono previste la nomina del presidente della Comunità del parco e l’indicazione dei membri del consiglio direttivo attualmente vacanti.

    Data: 
    04.01.2011

    Newsletter del Parco

    Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti sulle attività del Parco

    Linea Amica

    banner_linea-amica.jpg

    Utenti on-line

    Ci sono attualmente 0 utenti e 4 visitatori collegati.