Aree tematiche

  Informazioni per il pubblico

Utili informazioni per i visitatori

Al via i monitoraggi del progetto SeaForest Life
Al via i monitoraggi del progetto SeaForest Life
11-mag-21
Il Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena aderisce al progetto comunitario Sea Forest Life che ha come obiettivo ....
Progetto Sicomar plus: iniziati i monitoraggi di Patella ferruginea
Progetto Sicomar plus: iniziati i monitoraggi di Patella ferruginea
11-mag-21
Il Parco è in piena attività di monitoraggio, infatti nell'ambito del progetto Sicomarplus, sono cominciati ....
Giornata ecologica - spostamento al 15 maggio
Giornata ecologica - spostamento al 15 maggio
07-mag-21
Si comunica che a causa delle condizioni meteo sfavorevoli, la giornata ecologica organizzata dal gruppo "Un Arcipelago ....
Gara per il controllo e la bigliettazione a mare 2021
Gara per il controllo e la bigliettazione a mare 2021
26-apr-21
Vuoi partecipare alla gara per l'assegnazione dell'appalto di servizi per il controllo e la bigliettazione a mare ....

 03-ott-20
Paesaggi costieri e riscaldamento globale
 27-gen-20
Pubblicazione del nuovo portale
 dal 03-02-20 al 12-01-20
Settimana delle tartarughe marine

Delfini

Il Parco è parte del "Santuario dei Cetacei", la più grande area marina protetta del Mediterraneo

Gabbiani

Lo spettacolo dei gabbiani che si alimentano sugli scogli delle nostre isole. L'Arcipelago è abitato da varie specie di uccelli, sedentari e migratori. E' una vera fortuna poterne ammirare il volo, sentirne i richiami d'amore e osservare, sempre nel massimo rispetto, gli stormi nella loro quotidiana vita sociale

Fortificazione di Candeo

Un apposito sentiero ripristinato dal Parco permette di raggiungere la Batteria antisommergibili “Antonio Candeo”, posta sulla costa Nord Est dell’isola di Caprera. Il luogo storico e naturalistico è a dir poco affascinante da visitare ed offre magnifiche vedute dell'Arcipelago. 

Porto Madonna

Lo specchio acqueo dalle trasparenze mozzafiato che si trova tra le isole di Santa Maria, Razzoli e Budelli è chiamato Porto Madonna, dal cognome di un pescatore che usava in zona le nasse per le aragoste o "marruffi". Lo stretto braccio di mare è poco profondo, in alcuni punti si formano secche di sabbia