Comunicati

 01-set-20
I Gabbiani corsi dell'Arcipelago di La Maddalena

Quest’anno i  gabbiani corsi dell’Arcipelago di La Maddalena, provenienti dai siti di svernamento, si sono radunati in due colonie.

La più grande, insediata in una delle isole a sud e costituita da 50 esemplari, ha avuto uno scarso successo riproduttivo, con solo due giovani all’attivo.

Non conosciamo le ragioni per questo fallimento - anche se non ci sorprende - ma solo le ipotesi riportate in letteratura: disturbo  antropico, scarsità di risorse trofiche, competizione con altre specie, presenza di predatori...

La seconda, insediata in un piccolo isolotto a nord dell’isola maggiore, contava solo 22 individui ma ben 13 giovani, poi involati regolarmente.

Vi raccontiamo la storia di uno degli adulti che ha scelto questo secondo sito per riprodursi.

Jonathan - lo chiamiamo così, come ormai tutti i gabbiani del mondo – è nato nel maggio del 2006 nell’isola di Pianosa, nell’Arcipelago toscano. Ha quindi 14 anni. Dopo poche settimane di vita, i ricercatori di ISPRA gli mettono un anello di riconoscimento sul tarso: lo terrà per sempre.

A fine estate è volato via verso la Spagna, in Catalogna, per poi essere osservato a fine novembre 2007 su una spiaggia di Tan Tan, in Marocco, un bel posto sull’Oceano Atlantico. Il 2 giugno dell’anno successivo si è trasferito a Gaeta, dove ha visitato una colonia riproduttiva.

Seguono 7 anni di anonimato: non sappiamo dove è andato, nessuno l’ha visto.

Il 2 agosto 2015, finalmente, lo segnalano a Porto Salvo, in provincia di Latina, vicino Gaeta.

Nelle estati del 2016, 2017, 2018 lo vedono nell’Oasi dei Variconi, Comune di Castel Volturno, in provincia di Caserta. Ancora non molto lontano da Gaeta.

Da noi arriva nel 2019, e qui nidifica e si riproduce anche quest’anno. Tornerà?

 

 
 

Altri comunicati correlati

01-ott-20

Il Parco di La Maddalena investe contro le emissioni di CO2

Le emissioni di CO2 sono uno dei temi ambientali più urgenti. Gli importi che i Paesi dell'Unione ....
Condividi:
02-set-20

Contributi agli studenti per la ricerca sulle specie aliene - Proroga al 30 ottobre 2020

l’Ente Parco Nazionale di La Maddalena, nella logica della Citizen Science: attività scientifica condotta da ....
Condividi:
19-ago-20

L’aquila è “Qui”!

Si chiama Inoche, che in lingua sarda significa “Qui”, la giovane Aquila del Bonelli che da qualche mese volteggia ....
Condividi:
28-lug-20

Spiaggia del Cavaliere: una chiusura necessaria

Porta la data del 27 luglio l'ordinanza con cui il Parco Nazionale di La Maddalena stabilisce il divieto di accesso -per ....
Condividi:

14-lug-20

Tranciato il cavo di Cala Coticcio: il personale del Parco interviene tempestivamente per riparare il danno

Nella serata del 12 luglio i vandali del mare sono entrati in azione a Cala Coticcio nell'isola di Caprera. Il cavo ....
Condividi:
03-lug-20

I banner mangia-petrolio Geolana, da giugno nel porto di Cala Gavetta

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, nell’ambito del Progetto Isole Amiche del Clima, sperimenta ....
Condividi:
03-lug-20

Contributi agli studenti per la ricerca sulle specie aliene

Le specie aliene invasive – IAS – costituiscono una delle principali minacce alla biodiversità degli ambienti ....
Condividi:
30-giu-20

Al via le attività Estive di Educazione Ambientale del Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena

L’Ente Parco a partire dal 30 giugno e fino al 30 settembre 2020 presso il proprio Centro di Educazione Ambientale ....
Condividi: