Il perfetto alleato per giardini

Araneus diadematus, comunemente noto come ragno crociato è presente in tutto il continente Europeo, essendo l’esponente più diffuso della sua famiglia (Araneidae).

Il corpo ha una colorazione scura tendente al marrone e al giallo pallido con una caratteristica croce sulla schiena. Proprio grazie a questa forma ne deriva il nome comune di ragno crociato. Le 8 zampe sono più lunghe del corpo, infatti la loro lunghezza si aggira intorno ai 25-30 mm. La prima coppia di zampe è più lunga e viene utilizzata principalmente per percepire le vibrazioni sulla tela. Il corpo della femmina, più grande del maschio, può raggiungere i 2 cm di lunghezza in età adulta. Al momento accoppiamento il maschio deve prestare particolare attenzione, per non essere scambiato per una preda.

Essendo una specie molto sedentaria aspetta le sue prede – mosche, zanzare, vespe - all’interno di grandi tele, che avvolge attorno agli insetti prima di consumarli. Decisamente questa specie è un ottimo alleato nei nostri giardini.

I ragni crociati se disturbati, il più delle volte si danno alla fuga scendendo a terra su un filo di seta, quindi difficilmente attaccano l’uomo. Proprio questo ci porta al dubbio più comune: ma è velenoso?

Domanda frequentatissima e per niente scontata, vista la fama da animale velenoso che si è guadagnato. Caratteristica tutt’altro che falsa: infatti il ragno crociato NON È VELENOSO! Il morso del ragno ha conseguenze minime (tranne che per casi di ipersensibilità) sull’uomo.  Le tossine del suo veleno sono poco attive negli esseri umani e i cheliceri non si estendono a sufficienza per inoculare a fondo sotto la pelle.

 

Se questa specie è comune in tutta Europa, ci sono alcune arrivate sul vecchio continente più recentemente.

Una di queste è l'Argiope trifasciata. Scopri qui le sue caratteristiche. 

Ultime notizie correlate a Ragni

Inclusione ed educazione ambientale: il progetto del Parco
Inclusione ed educazione ambientale: il progetto del Parco
07-dic-23
"I Ragazzi dal Pollice verde" è un progetto avviato nel 2020 dal Parco Nazionale e dall'Associazione...
Tutela della biodiversitÓ: 100 piante messe a dimora nel Parco
Tutela della biodiversitÓ: 100 piante messe a dimora nel Parco
30-nov-23
Si è svolto oggi presso il Centro di Educazione Ambientale del Parco Nazionale l'evento di piantumazione di 100...
Il Parco a scuola con le matite germoglio!
Il Parco a scuola con le matite germoglio!
29-nov-23
Nell’ambito delle attività di educazione ambientale che il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena...
Partite le prime attivitÓ di ripiantumazione di Posidonia oceanica
Partite le prime attivitÓ di ripiantumazione di Posidonia oceanica
27-nov-23
La Posidonia oceanica è una pianta endemica del Mar Mediterraneo, ovvero è presente esclusivamente in questo...

Eventi in archivio correlati a Ragni

 03-ott-20
Paesaggi costieri e riscaldamento globale
 29-feb-20
Scadenza progetto pilota di Educazione Ambientale
 dal 03-02-20 al 12-01-20
Settimana delle tartarughe marine