Il perfetto alleato per giardini

Araneus diadematus, comunemente noto come ragno crociato è presente in tutto il continente Europeo, essendo l’esponente più diffuso della sua famiglia (Araneidae).

Il corpo ha una colorazione scura tendente al marrone e al giallo pallido con una caratteristica croce sulla schiena. Proprio grazie a questa forma ne deriva il nome comune di ragno crociato. Le 8 zampe sono più lunghe del corpo, infatti la loro lunghezza si aggira intorno ai 25-30 mm. La prima coppia di zampe è più lunga e viene utilizzata principalmente per percepire le vibrazioni sulla tela. Il corpo della femmina, più grande del maschio, può raggiungere i 2 cm di lunghezza in età adulta. Al momento accoppiamento il maschio deve prestare particolare attenzione, per non essere scambiato per una preda.

Essendo una specie molto sedentaria aspetta le sue prede – mosche, zanzare, vespe - all’interno di grandi tele, che avvolge attorno agli insetti prima di consumarli. Decisamente questa specie è un ottimo alleato nei nostri giardini.

I ragni crociati se disturbati, il più delle volte si danno alla fuga scendendo a terra su un filo di seta, quindi difficilmente attaccano l’uomo. Proprio questo ci porta al dubbio più comune: ma è velenoso?

Domanda frequentatissima e per niente scontata, vista la fama da animale velenoso che si è guadagnato. Caratteristica tutt’altro che falsa: infatti il ragno crociato NON È VELENOSO! Il morso del ragno ha conseguenze minime (tranne che per casi di ipersensibilità) sull’uomo.  Le tossine del suo veleno sono poco attive negli esseri umani e i cheliceri non si estendono a sufficienza per inoculare a fondo sotto la pelle.

 

Se questa specie è comune in tutta Europa, ci sono alcune arrivate sul vecchio continente più recentemente.

Una di queste è l'Argiope trifasciata. Scopri qui le sue caratteristiche. 

Ultime notizie correlate a Ragni

OIKOS
OIKOS
11-mag-22
Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, nell’ambito del suo programma di educazione ambientale, ha ....
11 Aprile:Giornata Nazionale del Mare
11 Aprile:Giornata Nazionale del Mare
11-apr-22
La giornata Nazionale del Mare si festeggia l'11 aprile e ha lo scopo di sensibilizzare i giovani attraverso attività ....
Pillole di Educazione Ambientale: le tartarughe Caretta caretta
Pillole di Educazione Ambientale: le tartarughe Caretta caretta
04-feb-22
Un nuovo video della nostra rubrica "Pillole di Educazione Ambientale"? Guardalo sul nostro canale Youtube e facci ....
Posidonia Oceanica: nuovo studio scientifico
Posidonia Oceanica: nuovo studio scientifico
02-feb-22
Quale tecnica usa La Posidonia oceanica per acquisire azoto?  Gli scienziati hanno sempre pensato che le fanerogame ....

Eventi in archivio correlati a Ragni

 03-ott-20
Paesaggi costieri e riscaldamento globale
 29-feb-20
Scadenza progetto pilota di Educazione Ambientale
 dal 03-02-20 al 12-01-20
Settimana delle tartarughe marine