Progetto pilota di educazione ambientale

Ambiente e disabilitÓ

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena per volontà della propria governance ha inteso porsi un obiettivo sfidante per il 2020 che consiste nell’avvio di un progetto pilota di educazione ambientale rivolto a ragazzi con disabilità e spettro autistico.

I ragazzi, tutti residenti a La Maddalena e che hanno già tutti completato il percorso di studi delle scuole superiori, avranno l’occasione di approcciare con il mondo dell’educazione ambientale attraverso un percorso teorico-pratico che li porterà alla gestione di un piccolo orto situato presso il Centro di Educazione Ambientale del Parco e allo svolgimento di mansioni di cura e abbellimento del verde del Centro stesso.

Il progetto, pensato per creare sinergie con il territorio di La Maddalena che generino occasioni di apprendimento e inclusione sociale, mira appunto a sviluppare inclusione sociale, una maggiore autonomia nei ragazzi, fornire loro elementi di educazione ambientale pratica e teorica che dando loro un’occupazione lavorativa, possa avviarli all’introduzione nel mondo del lavoro.

Degli esperti agronomi insegneranno ai ragazzi le tecniche di coltura, come riconoscere arborescenze ed infiorescenze, mantenendo l’intera area del CEA ordinata e contribuendo anche all’eradicazione di specie floristiche “aliene” presenti all’interno dell’area.

A seguito della messa a punto di tutti gli step amministrativi del caso, si è arrivati ad individuare l’Associazione Sensibilmente ONLUS di Olbia quale garante per lo sviluppo del progetto attraverso educatori, medici, agronomi professionisti che seguiranno i ragazzi in tutte le fasi del progetto pilota.  

Sensibilmente Onlus è un’associazione che ha come scopo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla realtà vissuta dalle persone con autismo. Organizzano attività ricreative per bambini autistici e non, supportano i famigliari delle persone autistiche tramite gruppi di “auto-aiuto” e offrono assistenza per le questioni burocratiche.

Il progetto inizierà il 26 ottobre 2020, e si realizzerà appunto in un’area all’interno del Centro di Educazione Ambientale del Parco sito in Stagnali (isola di Caprera).

In questa pagina vi daremo conto degli sviluppi del progetto al quale l’Ente Parco tiene molto, ritenendo che possa essere il primo step per lo sviluppo di progetti futuri che attraverso la logica del “dare e avere” possano contribuire a generare occasioni di inclusione sociale per soggetti con difficoltà di diverso genere, impegnati nella cura e nel mantenimento degli spazi pubblici a disposizione del Parco.

Ultime notizie correlate a Progetto pilota di educazione ambientale

27 novembre - scadenza bando contributi
27 novembre - scadenza bando contributi
17-nov-20
Vi ricordiamo che fino al 27 novembre 2020 ore 13.00 è possibile presentare la domanda di contributo per la realizzazione ....
Manifestazione di interesse - gara - Piano di Comunicazione
Manifestazione di interesse - gara - Piano di Comunicazione
12-nov-20
E' stata pubblicata la manifestazione di interesse per l'affidamento del servizio di realizzazione del Piano di Comunicazione ....
Manifestazione di interesse manutenzione sentieri/opere legno
Manifestazione di interesse manutenzione sentieri/opere legno
12-nov-20
E' stata pubblicata la gara per effettuare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete sentieristica, ....
Manutenzione dei banner mangia petrolio nel porto di Cala Gavetta
Manutenzione dei banner mangia petrolio nel porto di Cala Gavetta
20-ott-20
Prosegue la collaborazione tra il Parco Nazionale e il Comune di La Maddalena, nell’ambito del Progetto Isole ....